Alla scuola primaria Kosoye Primary School, nella regione etiope di Ahmara, 884 piccoli studenti rischiano il contagio di malattie trasmissibili a causa della scarsa igiene. Per questo motivo stiamo stiamo costruendo le strutture igieniche che permetteranno ai bambini di avere bagni a disposizione e rubinetti per lavarsi le mani durante la giornata scolastica.

La Kosoye Primary School non è la sola scuola in queste condizioni: la mancanza di servizi igienici è molto diffusa nelle scuole etiopi, dove i bambini sono costretti a fare i bisogni all’aperto senza avere acqua a disposizione per pulirsi. Una condizione inaccettabile, anche perché il rischio di contagio da malattie trasmissibili è molto alto.

Nell’ambito del progetto Wash Up stiamo quindi costruendo queste strutture con cui è possibile migliorare in modo significativo le condizioni igieniche e la salute dei più piccoli. Potranno così frequentare la scuola in sicurezza ed avere una maggiore prospettiva di vita.

Venerdì il nostro rappresentate Paese Alessandro, il civilista Alessio e l’ingegnere Eyob, guidati dal driver Binyam, si sono recati in Amhara per aiutare il resto dello staff con il procedere dei lavori.

 

Lo staff in viaggio verso la Kosoye Primary School

 

Nella mattinata ci siamo avviati presto.” Racconta Alessandro “Dopo qualche difficoltà di spostamento dovuta alle piogge siamo arrivati alla scuola, dove abbiamo incontrato il resto della squadra.”

 

Ingresso della Kosoye Primary School

    

Riprendendo il lavoro dei giorni precedenti in cui abbiamo completato lo scavo della fossa e le strutture interrate, abbiamo iniziato a costruire la struttura esterna della latrina, che al termine dei lavori avrà sei posti, tre per le femmine e tre per i maschi.”

 

⬇️ GUARDA LE FOTO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE ⬇️

 

 

 

Terminata la giornata lavorativa siamo tornati verso la macchina. Lungo il sentiero abbiamo incontrato due bambine di sette anni che con la consueta tanica di plastica stavano andando alla sorgente.  Ci siamo offerti di aiutarle ed una delle due timidamente ha accettato consegnando il contenitore a Baye. Il ruolo delle donne di occuparsi dell’approvvigionamento d’acqua è molto radicato in questa cultura, tanto che l’altra bambina ha preferito continuare a portare in spalla la sua tanica. Fa sempre un certo effetto vedere che ogni giorno camminano per kilometri sia con la pioggia che con il sole per portare a casa pochi litri d’acqua. Domani torneremo sul campo per procedere con i lavori di costruzione dei servizi igienici alla Kosoye Primary School: il nostro obiettivo è di terminare la struttura entro il mese di ottobre.”

 

Nel periodo da qui a Natale, vogliamo sostenere la realizzazione di quest’opera e le altre attività del progetto Wash Up con cui nello scorso anno abbiamo costruito impianti idrici e latrine che hanno garantito l’accesso all’acqua pulita e salute a 50.749 persone. Puoi aiutarci nella nostra missione con una donazione tramite il sito DONAZIONI.CVM.AN.IT o regalando i nostri PACCHI NATALIZI SOLIDALI che promuoveremo nel nostro sito e nei nostri canali social a partire dal mese di ottobre.

 

 

Procede la costruzione dei servizi igienici alla scuola primaria etiope di Kosoye
Tag: