Yasuke è una serie animata giapponese uscita sulla piattaforma Netflix a fine aprile. La particolarità di questa serie è che racconta la storia del primo samurai giapponese di colore, uno schiavo africano rapito dall’attuale Mozambico e portato a Kyoto per servire come guardia del corpo del gesuita italiano Alessandro Valignano.

Il protagonista, il cui nome originale era Yusufe, era originario della popolazione macua, stanziata nel settentrione dell’Africa orientale portoghese. Narra la storia che fu il primo uomo di colore – o uno dei primi – a giungere in Giappone intorno al 1579.

Realizzata dallo studio MAPPA, con la colonna sonora del musicista e rapper di Flying Lotus, la serie Yasuke ha attirato subito l’attenzione del pubblico, soprattutto dei cosiddetti blerds (termine che nasce dalle parole black e nerd), anche perché sono rarissime le storie di animazione giapponesi che propongono personaggi di colore e non caricaturizzati.

 

 

Debutta su Netflix Yasuke, la storia del primo samurai di colore
Tag: