Educare le nuove generazioni alla sostenibilità integrata – ambientale, sociale ed economica – fornendo loro le competenze necessarie a costruire un mondo inclusivo e sostenibile è la scommessa di CVM e di tutti i docenti che condividono la nostra visione ed intraprendono i nostri percorsi formativi.

Insieme ad essi, puntiamo a generare una nuova formazione ed una nuova sensibilità negli allievi, fondata sul rispetto dell’ambiente e sulla responsabilità per il benessere collettivo nella società globale. Un tipo di educazione che trova legittimazione nella normativa internazionale (documento UNESCO 2015 e Agenda 2030) e nazionale (decr. legge) , da cui gli insegnanti non possono esimersi, poiché “a cosa serve la scuola se non a formare cittadini in grado di affrontare i problemi del proprio tempo?” (prof.ssa Giovanna Cipollari).

Per andare incontro a queste necessità il CVM è da anni impegnato nell’adesione a progetti europei innovativi – come Get Up & Goals!, ormai quasi giunto a conclusione -, seminari internazionali annuali sull’Educazione alla Cittadinanza Globale, laboratori nelle scuole e corsi di formazione per docenti.

A tal proposito, abbiamo già attivato 5 corsi per quest’anno – 4 avviati ed 1 in partenza – organizzati nell’ambito del progetto IPA (Insieme Per l’Ambiente!), in collaborazione con FOCSIV e MIUR.

Lo scopo ultimo del progetto è quello di sensibilizzare e stimolare la cultura della sostenibilità nelle nuove generazioni – e conseguentemente nella comunità – attraverso la promozione di azioni a più livelli, a partire dall’aggiornamento ed affiancamento dei docenti che le andranno a formare.

I corsi che abbiamo implementato ruotano essenzialmente e proprio attorno alle tematiche connesse agli Obiettivi dell’Agenda 2030, quali finalità educative che definiscono la capacità dell’allievo di attivarsi per poter affrontare le sfide del terzo millennio, con particolare riferimento alla tematica dell’ambiente e dell’economia sostenibile. Clicca qui per saperne di più.

Alla formazione dei docenti, nel corso del progetto, farà seguito la programmazione ed implementazione di Unità di Apprendimento (UDA), per procedere poi con l’attivazione di laboratori didattici con gli studenti, su richiesta dei docenti formati, ed eventualmente di percorsi di alternanza scuola-lavoro per gli alunni particolarmente interessati.

 

UNO SGUARDO AI PRIMI INTERVENTI

Tra gli esperti e i formatori CVM che sono intervenuti in questi primi incontri, c’è stata la professoressa Catia Brunelli, ricercatrice nel campo dell’educazione alla sostenibilità, nonché formatrice CVM, che ha di recente curato la pubblicazione dei 7 Indicatori per Educare alla Cittadinanza Mondiale. Teorie, Pratiche e Prassi”, manuale edito da CVM per l’insegnamento alla Cittadinanza Mondiale. La dottoressa Brunelli ha affrontato i temi della Costituzione e della Biodiversità in un’ottica comparativa ed integrativa, fornendo ai docenti le linee guida per la realizzazione di Uda, tramite l’utilizzo di strumenti informatici innovativi ed interattivi, in linea con le nuove esigenze della didattica a distanza.

Il professore Fabrizio Leone, docente di Filosofia e Scienze Umane, esperto di cinema nonché collaboratore presso diverse associazioni culturali, oltre che con il CVM, ha invece tenuto un laboratorio virtuale nell’ambito della Democrazia.

 Il dottor Eduardo Barberis, docente di Sociologia dell’Ambiente e del Territorio presso l’Università “Carlo Bo” di Urbino, ha di recente curato insieme alla professoressa Cipollari la pubblicazione del manuale Educazione Civica e Costituzione: Cittadinanza Globale e Sostenibilità edito da Maggioli, un testo che presenta le tematiche delineate nell’art. 3 della legge n. 92 del 20 agosto 2019, con la finalità di dotare le nuove generazioni di competenze di cittadinanza attiva; ha analizzato il ruolo della differenza nell’ambito della Sostenibilità Sociale e a seguire la professoressa Lucia Simi, formatrice CVM, ha guidato i docenti nella realizzazione di Uda sull’argomento.

I corsi sono stati avviati da una lezione introduttiva da parte della professoressa e ricercatrice Giovanna Cipollari, Socia fondatrice, ex Presidente e Responsabile del settore EAS-ESCI di CVM, nonché coordinatrice dei formatori CVM, pietra miliare imprescindibile della nostra ricerca nell’ambito dell’Educazione allo Sviluppo e all’Intercultura. Si è ritenuto infatti importante partire inquadrando l’approccio e il modello didattico, paradigma trasversale a tutte le discipline, necessario per recare innovazione e produrre cambiamento nel mondo della scuola.

 

Uno dei momenti di formazione dei corsi IPA

Per i docenti che fossero interessati, ricordiamo che sono ancora aperte le iscrizioni per la 2° edizione del corso online INSIEME PER L’AMBIENTE! SENSIBILIZZIAMO LE NUOVE GENERAZIONI SULLA GIUSTIZIA CLIMATICA in partenza il 24 febbraio 2021.  

Per rimanere aggiornato visita il sito scuola.cvm.an.it e seguici sui nostri canali social.

 

CVM e scuola: verso una nuova formazione