Sono stati ben trecento cinquanta gli studenti che,  all’Istituto Comprensivo Collodi-Marini di Avezzano, per la Giornata della cooperazione, hanno dato vita a laboratori, scambi, incontri, presentazione di ricerche. Attività curate durante l’anno assieme a CVM per il progetto Un solo mondo un solo futuro. Ogni classe ha esposto il proprio lavoro e spiegato le proprie riflessioni sui temi di multiculturalismo, solidarietà, responsabilità alimentare, Sud del mondo, migrazione, integrazione.

Oltre ai ragazzi dei sette istituti di Avezzano, accompagnati dai propri docenti e dai presidi, alla giornata hanno preso parte anche gli studenti del Liceo di Scienze Umane di Ripatransone, con il proposito di rinnovare a Settembre l’appuntamento. In una giornata di confronto sui grandi temi del futuro del mondo.

L’impegno di CVM resta costante: portare i giovani delle scuole a parlarsi, a confrontarsi, a costruire una rete per dialogare e riflettere sul mondo che li attende e che già stanno ogni giorno vivendo.

Durante l’anno la Settimana della cooperazione abruzzese ha coinvolto una ventina di scuole regionali, l’incontro di venerdì è stato il suggello di un anno intenso, che pone già le basi per quello che verrà.

 

Dopo un primo step di formazione per gli insegnanti, curato dalla prof.ssa Giovanna Cipollari, responsabile Formazione del CVM ed esperta di educazione interculturale, i ragazzi hanno visto l’intervento di Giorgio Guanciale, operatore CVM in Abruzzo, nelle diverse classi dei sette Istituti ed hanno realizzato attività laboratoriali sui temi di cooperazione, multiculturalismo, solidarietà, responsabilità alimentare, Sud del mondo, migrazione, integrazione. A conclusione del progetto, gli alunni hanno incontrato un volontario vissuto in Etiopia, Brian Ascani, che ha portato loro la sua testimonianza di cooperazione e di vita; a seguire, gli insegnanti hanno partecipato ad un cineforum presso la multisala Astra di Avezzano, con la visione del film “Terraferma” di Emanuele Crialese e la riflessione coordinata dal Direttore del CVM, Marian Lambert, sui temi della migrazione, dell’integrazione e della giustizia sociale. A conclusione del progetto la giornata di oggi, che ha visto i ragazzi i veri protagonisti dell’evento. Gli ampi spazi dell’ I.C. Collodi – Marini sono diventati luogo espositivo per tutti gli elaborati degli studenti.

Oltre ai ragazzi dei sette istituti di Avezzano, accompagnati dai propri docenti e dai presidi, alla giornata hanno preso parte anche gli studenti del Liceo di Scienze Umane di Ripatransone, con il proposito di rinnovare a settembre l’appuntamento. In una giornata di confronto sui grandi temi del futuro del mondo.

L’impegno di CVM resta costante: portare i giovani delle scuole a parlarsi, a confrontarsi, a costruire una rete per dialogare e riflettere sul mondo che li attende e che già stanno ogni giorno vivendo.

 

Questi gli istituti coinvolti nel progetto:

I.C. Mazzini-Fermi di Avezzano – D.S. Fabiana Iacovitti – ins. referente Maria Rita Fracassi

I.C. Corradini-Pomilio di Avezzano D.S. Angelo Recina – ins. referente Sabrina Torti

I.C. Collodi-Marini di Avezzano – D.S. Piergiorgio Basile – ins. referente Simona Di Stefano

I.O. Tommaso da Celano – D.S. Vincenza Melina – ins. referente Armida Crocenzi

I.C. Mattei di Civitella Roveto – D.S. Maria Venuti – ins. referente Antonella Di Camillo

I.C. Sabin di Capistrello – D.S. Annamaria Fracassi – ins. referente Maria Rita Santucci

I.C. di Balsorano – D.S. Fernando Mazza – ins. referente Piera Di Cicco

Uniti nella cooperazione, trecento cinquanta studenti di Marche e Abruzzo per la festa della solidarietà