Per promuovere i diritti delle giovani e delle donne c’è bisogno di formazione, istruzione e educazione, per diventare divenire sempre più consapevoli dei propri diritti nella società.
Questo è ciò che CVM fa in Tanzania, attraverso tre  fasi di lavoro

 

Un corso su come essiccare il pesce.

 

Fase uno. Le lezioni
Nella sede di CVM/APA Bagamoyo si sono svolti due corsi di formazione, rivolti a 48 donne con bassissimo reddito, su come preservare il pesce e produrre saponi. Divise in due gruppi da 24 componenti ciascuno, hanno imparato nella teoria e nella pratica le tecniche; il primo gruppo su come lavorare e conservare il pesce; le seconde su come realizzare i saponi. La vendita di tali prodotti sarà per loro fonte di reddito futura.

 

 

Donne che insegnano ad altre donne a preparare il sapone.

 

Fase due.  Condivisione delle esperienze  
Le stesse donne che, precedentemente erano state formate su come processare il pesce e produrre saponi, ora, come peer-education, sono diventate insegnati di altre donne. Trasmettere e condividere le conoscenze apprese è la struttura portante alla base dei training CVM. Le competenze acquisite hanno lo scopo di dare forza alle donne e sviluppare le loro capacità lavorative.

 

 

Come gestire le proprie risorse economiche. Il corso dopo la formazione al lavoro

 

 

Fase tre. Competenze commerciali
Nel corso di formazione BBS (competenze di base per attività commerciali) le ragazze e le donne, che ormai hanno dato vita a 4 Cooperative in diverse zone del Distretto, hanno l’occasione di studiare la sezione economica, grazie all’insegnante che lavora nel Dipartimento Economico a Dar Es Salaam. I principali temi affrontati sono stati: gestione aziendale; registrazione dei dati; come realizzare profitti; l’importanza di utilizzare materie prime di qualità; prodotti sostenibili; argomenti di marketing; come migliorare le vendite e l’imballaggio.

In nome della sostenibilità di questo progetto, vi sono alla base gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibili (DSG), nello specifico l’obiettivo numero 1 “Ridurre la povertà”, il 5 “Uguaglianza di genere”, l’obiettivo 8 “Lavoro decente e crescita economica” e il 12 “Consumo e produzione responsabili”.
È dall’educazione e dall’istruzione che nascono le abilità e si pongono le basi per un futuro solido e d’indipendenza, per far crescere queste Cooperative di donne. Le giovani tanzaniane, inoltre, prendono consapevolezza della loro importanza nella società.

 

Manuela De Angelis, Volontaria Servizio civile CVM in Tanzania

Una società fondata sul lavoro. I corsi per le donne tanzaniane