Nella Giornata Mondiale della Solidarietà vogliamo riprendere il messaggio condiviso dal Santo Padre Francesco emanato in occasione della giornata dei poveri di Novembre e ripreso dalla prima Lettera dell’apostolo Giovanni. Un pensiero perfettamente in linea con il senso vero del Natale e della condivisione,come stile di vita; della carità intesa come lo stare insieme, vicini, considerando anche il dolore, la sofferenza e il disagio dell’emarginazione.

CVM opera da 40 anni al fianco degli ultimi, dei poveri. Una storia di solidarietà partita dalle Marche e fatta di impegno al cambiamento, volti a ridare speranza, giustizia e dignità. Sul nostro cammino troviamo un’altra persona che viene tende la mano e chiede aiuto. Insieme a tutti i nostri sostenitori possiamo andare incontro all’altro. Al diverso.

Solo nel 2017 (vedi bilancio sociale) tutti insieme, abbiamo dato acqua pulita a 20.000 persone e servito 14 scuole con sistemi di recupero di acqua piovana, abbiamo dato accesso ad attività di pre-scolarizzazione a 1.961 bambini, sensibilizzato e tutelati i diritti di oltre 37.000 donne, accolto 20 migranti e formato 130 docenti sui temi della multiculturalità. Attività che abbiamo continuato nel 2018. CVM non è che un piccolo seme, ma unico ed autentico.Solo grazie al Tuo aiuto abbiamo potuto, possiamo e potremo continuare ad aiutare, perchè “Delle idee non sappiamo fare altro che metterle in pratica”.

Solo inquesto modo possiamo concretizzare quel pensiero forte e attuale per il quale “Non amiamo a parole, ma con i fatti

Fai un gesto di solidarietà e DONA ORA per sostenere i progetti idrici CVM attivi in Etiopia.

Non amiamo a parole, ma con i fatti