Quando qualche settimana fa abbiamo avuto modo di incontrare Eros Scarafoni Presidente di Caseifici Agricoli presso la sua azienda agricola Fontegranne, sapevamo di incontrare una eccellenza nel suo settore ma anche una eccellenza nel “fare del bene”.

Dopo alcuni aggiornamenti sulle rispettive attività, i nostri progetti in Africa e su possibili sinergie, abbiamo avuto da Eros la bellissima notizia che tutti i caseifici d’Italia si sarebbero uniti per la prima volta negli Open Day del 15 e 16 settembre. Con il suo entusiasmo ci ha descritto in modo preciso la sensazione di “una due giorni per vivere e degustare le storie dei formaggi agricoli con degustazioni e visite guidate anche nelle fasi di lavorazione”. L’idea ci è sembrata subito estremamente interessante e vicina alla nostra mission ed ai nostri valori.

Dal 1978 infatti l’obiettivo di CVM rimane lo stesso, lo sviluppo sostenibile dell’essere umano e di tutti gli esseri umani. Una lunga e concreta storia partita dalle Marche e fatta di solidarietà, voglia di giustizia e dignità per i popoli del Sud del Mondo e di forte impegno al cambiamento nel Nord del Mondo, con programmi di formazione e laboratori sui temi della sostenibilità, del cambiamento climatico, agricoltura sostenibile, consumo responsabile e più in generale sui temi dell’agenda 2030.

CVM è da sempre impegnata in Africa sui progetti acqua, salute fino allo sviluppo sostenibile dell’agricoltura familiare, ed è proprio sul progetto “Una mucca per l’Africa” che Caseifici Agricoli ha voluto dare il proprio prezioso supporto destinato a 42 donne e le relative famiglie con 6 mucche nella Kebele di Debitsa Denkilisa e Zaba Elsa – Etiopia.

Sarà un modo originale per vivere da vicino dei bellissimi luoghi, sentirsi in modo conviviale dentro la storia delle nostre tradizioni, toccandole con mano e gustando il sapore buono della solidarietà.

A tutto questo manchi solo tu!

L’impegno dei caseifici di tutta Italia per l’Africa