In partenza per Dar es Saalam. Tsehay, social facilitator della sede CVM di Injibara, ed Emebet, responsabile di “Muluh Tesfa”, associazione fondata da CVM delle domestic workers di Debre Markos.
In partenza per Dar es Saalam. Tsehay, social facilitator della sede CVM di Injibara, ed Emebet, responsabile di “Muluh Tesfa”, associazione fondata da CVM delle domestic workers di Debre Markos.

A Dar es Salaam in Tanzania si sta svolgendo un workshop di tre giorni, dal 19 al 21 aprile, dal titolo “Capacity building workshop for migrant domestic workers” organizzato da IDWF, International Domestic Workers Federation. IDWF è un’organizzazione basata su una membership globale che riunisce le lavoratrici domestiche,  domestic workers, di oltre 43 nazioni con l’obiettivo di promuovere e proteggere i loro diritti.

Vicky Kanyoka, coordinatore regionale di IDWF per l’Africa, modera l’evento a cui partecipano le rappresentanti delle domestic workers provenienti da Etiopia, Tanzania, Zanzibar, Kenya e Uganda. Per ogni paese sarà presentato un rapporto sull’attuale situazione delle domestiche, specificando quali sono le caratteristiche che maggiormente accomunano le domestiche protagoniste del flusso migratorio, le principali destinazioni, la cornice economica e legale in cui si muovono queste lavoratrici e l’impatto di IDWF sulla loro situazione.

Per l’Etiopia partecipano all’incontro Tsehay, social facilitator della sede CVM di Injibara, ed Emebet, responsabile di “Muluh Tesfa”, associazione fondata da CVM che riunisce le domestic workers di Debre Markos. Le due ragazze sono partite da Addis Abeba con l’obiettivo di raccontare la loro esperienza, di assumere maggior consapevolezza dei diritti delle domestic workers e di trasmettere, al loro ritorno, informazioni e racconti alle loro colleghe etiopi.

Attendiamo a breve i racconti di Tzehay ed Emebet!

Laila Anton

Lavoratrici domestiche unite a Dar es Salaam | Due rappresentanti CVM partecipano al grande meeting panafricano.