Mesret Ayanaw arrivò in Libano quando aveva 25 anni per lavorare come domestica. Il suo datore di lavoro la costrinse a lavorare molte ore ogni giorno e per anni ha abusato di lei fisicamente e verbalmente.

Un giorno la accusò di aver rubato e così, senza nessuna colpa, Mesret viene messa in prigione per un anno. In questo periodo perse ogni speranza e fiducia nella vita, aveva seri problemi fisici e psicologici a causa delle violenze e delle ingiustizie subite e non vedeva un futuro davanti a lei.

Come se non bastasse, uscita di prigione, si ritrovò letteralmente in strada, da sola, senza niente, né soldi, né cibo né vestiti. Fortunatamente, dopo poco tempo, è riuscita ad entrare in contatto con il CVM. Abbiamo così portato Mesret nel nostro centro ad Addis Abeba.

Per molto tempo ha avuto allucinazioni, non riusciva ad integrarsi con altre persone né a dormire la notte: i ricordi di quelle lunghe giornate tra lavori pesanti non pagati, abusi di ogni genere e vita carceraria la tormentavano. Aveva difficoltà a svolgere le attività quotidiane più semplici a causa delle sue condizioni psicologiche e fisiche.

Ci è voluto del tempo, ma con l’aiuto dei nostri consulenti ed assistenti e la sua immensa forza, Mesret ha ripreso la sua vita: ora è tornata a credere in se stessa e non ha più paura di stare insieme alle altre persone. E’ uscita dal nostro centro e si è finalmente riunita con la famiglia. Sogna un futuro felice: vorrebbe costruire una famiglia e le piacerebbe aprire un’attività in proprio nella sua città. Per questo sta frequentando i corsi organizzati dal CVM che le permetteranno di acquisire le competenze di base per la gestione di un’attività in proprio.

Gli operatori del CVM sono in costante contatto con lei e ogni giorno c’è un nuovo sorriso e una nuova speranza.

La storia di Mesret Ayanaw è la storia di una ragazza che grazie alla sua incredibile resistenza e all’aiuto ricevuto ha potuto guarire i suoi dolori ed avere un futuro dignitoso.

Tutto questo è stato possibile grazie al vostro supporto.

Come Mesret, ci sono ancora molte ragazze che hanno subito tanto e che vogliamo aiutare.

Puoi continuare a ridare loro dignità ed una nuova vita sostenendo la nostra campagna sul sito GoFundMe.com e condividendola con i tuoi contatti.

Grazie da Mesret e da tutto lo staff del CVM!

La storia di Mesret
Tag: