Una voce che lascia il segno, per portare acqua all’Etiopia. Linda Valori martedì sera ha intrattenuto la folta platea dello Chalet la Sirenella sulle note di grandi e intramontabili classici rock, soul and blues, rendendo ancor più speciale una serata di beneficenza pensata per portare acqua alle famiglie del Corno d’Africa. Da Imagine di John Lennon, a Hallelujah di Leonard Cohen, passando per pezzi celebri di Bob Marley o Bill Withers, per il pubblico c’è stato di che lasciarsi incantare. D’altronde Linda è una cantante di fama internazionale, che dopo il terzo posto raggiunto al Festival di San Remo ha continuato a viaggiare in giro per il globo fra concerti, festival e registrazioni. Accumulando esperienza, vivificando la propria arte. Accompagnata dal suo tastierista Lorenzo Cannelli, fra un brano e l’altro Linda ci ha ricordato che: “È già così difficile pensare a noi stessi. Figuriamoci pensare agli altri”, e che: “Non dobbiamo smettere di ringraziare chi opera senza avidità”. CVM – Comunità Volontari per il mondo, ong che ha organizzato la serata, vuole a sua volta ringraziare il pubblico di Cupra Marittima, che ha risposto con generosità alla chiamata. E poi lo chalet la Sirenella, che con tutto il suo staff ha organizzato un’ottima cena pre-concerto in riva al mare, anch’essa destinata alla beneficenza. Un ulteriore ringraziamento va al Comune di Cupra Marittima per il patrocinio e agli sponsor del territorio che hanno sostenuto l’iniziativa: la Gioielleria Forti di Cupra Marittima; Digital Copier, Eurosoftware, Studio Data Srl di San Benedetto e Express Line Service di Massignano.

E un grazie ancora a Linda Valori, per la forza e la bellezza della sua voce.

 

Linda Valori e il CVM a fine concerto
Linda Valori e il CVM a fine concerto

 

 

Grazie a Linda Valori, a tutto il pubblico e allo Chalet la Sirenella, per aver portato acqua in Etiopia
Tag: