Guarda il video, ascolta le grida e immagina per un momento che quella donna potresti essere tu.

Invitiamo tutte le donne – non siamo sorelle? Importa il nostro colore? Non siamo tutte donne di questo mondo?

Come possiamo sostenerci a vicenda, ed essere solidali gli uni con gli altri e insieme lottare per i nostri diritti? Questa è la seconda donna migrante incinta che è stata bloccata dalla polizia, e la prima donna è morta dando alla luce un bimbo in ospedale. La gravidanza è un’occasione in cui abbiamo bisogno di essere curati, protetti in modo che la vita che portiamo in grembo, nascerà e starà bene.

CVM lavora ogni giorno su questi temi in Etiopia e Tanzania sfidando la schiavitù delle donne nel lavoro domestico. I diritti delle donne sono un problema globale – la donna incinta sul treno non ha diritti? Non dovrebbe essere protetta? Possiamo stare oziosamente vicino e chiudere gli occhi su questo? Quali valori vogliamo sostenere come donne ed esseri umani? Possiamo promuovere la vita delle donne e dei nostri diritti in quanto donne?

Contattaci al CVM e insieme facciamo la differenza per lavorare insieme per i diritti di tutte le donne a livello globale, dove la razza, il colore, la lingua, la nazione non hanno alcuna importanza – la cosa importante è che siamo donne.

Questo video dimostra l’urgente necessità di agire – è abbastanza – non possiamo ascoltare più le grida di questa donna e migliaia di altre donne che gridano in agonia con noi.

Donna potresti essere tu
Tag: