Faq – Domande Frequenti sulla donazione continuativa

 

Che cos’è la donazione continuativa?
In generale, la donazione continuativa, (chiamata SDD – Sepa Direct Debit) è un sistema di pagamento elettronico che permette al titolare di un conto corrente bancario o postale di pagare alcuni servizi in modo regolare, automatizzato e continuativo. Questa modalità di versamento può essere adottata anche per sostenere una Onlus/Ong.Che cos’è la donazione continuativa?

 

Perché scegliere la donazione continuativa?
Ciò permette all’associazione di programmare in modo più efficace gli interventi umanitari grazie alla continuità e alla certezza (fino a tua revoca) della donazione.Con la domiciliazione, potrai decidere tu quanto e con quale cadenza donare e non dovrai più recarti in posta o in banca, evitando così inutili code agli sportelli.

 

Come avviene l’autorizzazione alla donazione continuativa?
Basta rispedire compilato il modulo di autorizzazione compilato . Non è necessario trasmetterne una copia alla propria banca perché sarà CVM a occuparsene: una volta ricevuta conferma dalla tua banca, CVM potrà predisporre, con la periodicità e l’importo che ci hai indicato, le richieste di addebito sul tuo conto corrente.

 

Posso revocare la donazione continuativa?
Puoi revocarla in qualsiasi momento rivolgendoti direttamente a CVM o alla tua banca.

 

Quali sono i costi della donazione continuativa?
Le donazioni continuativa non comportano spese aggiuntive per il donatore nella maggioranza degli sportelli bancari.
Le banche applicano una commissione alle ONLUS per ogni erogazione effettuata in base alle disposizioni del donatore. L’importo della commissione varia a seconda degli istituti (da 1,15€ a 0,20€). Scegliendo come periodicità per la tua donazione periodica tra quella trimestrale, semestrale e annuale ci permetterai di ridurre i costi bancari e i tempi amministrativi di gestione.

 

Sono previsti anche dei vantaggi fiscali?
Tutte le donazioni a favore di CVM sono fiscalmente deducibili o detraibili secondo i limiti stabiliti dalla normativa fiscale che trovi cliccando qui.

 

Perché richiedete il mio indirizzo email?
Perché ci permette di rimanere in contatto con te in modo più veloce e meno costoso e di aggiornarti sulle attività di CVM senza dover sostenere i costi di carta, stampa e postalizzazione.